L’IDEA i-TES

L’idea di approfondire i materiali PCM, il loro comportamento e le possibili applicazioni è nata tra il 2015 ed il 2016 in occasione di una valutazione di un azione di miglioramento dell’efficienza energetica presso un’azienda industriale in cui era presente una grossa dispersione di calore difficilmente recuperabile con soluzioni tradizionali. Questa ricerca ha portato a conoscere i PCM quale mezzo per l’accumulo di energia termica e da quel momento è iniziato un percorso di approfondimento di questi materiali, delle loro possibili applicazioni. Dopo quasi un anno di lavoro e con la consapevolezza dei vantaggi che i PCM possano portare nell’ambito dello storage termico, confermate dal trend mondiale in questo ambito, a fine 2016 i-TES ha preso vita.

STARTUP INNOVATIVA

Grazie all’elevato contenuto tecnologico ed innovativo della nostra proposta, dal 2017 i-TES è iscritta nella sezione speciale del registro imprese dedicato alle start up innovative (link) e come tale usufruisce di tutti i vantaggi che la normativa italiana offre (D.Lgs.179/12). Questi i principali benefici che si possono elencare: una disciplina del lavoro tagliata su misura, piani di incentivazione in equity, incentivi fiscali per gli investitori, accesso agevolato al Fondo Centrale di Garanzia, sostegno dedicato per il processo di internazionalizzazione. Per maggiori informazioni si può far riferimento al sito del Ministero dello Sviluppo (link).

Investitori

Gli obiettivi che ci siamo dati sono sfidanti. L’esperienza acquisita fino ad oggi confermano che la strada intrapresa è quella giusta e per questa ragione i-TES si sta muovendo cercando di mantenere una propria autonomia sia economica che decisionale, in cui l’obiettivo primario è di aumentare il proprio valore dimostrando la validità del progetto. I vantaggi propri di una Start Up innovativa permettono ad i-TES di proseguire su questa strada anche se l’opzione di individuare investitori che ci permetterebbero di accelerare la nostra road map è sempre aperta. L’ideale sarebbe poter attivare una collaborazione con soggetti interessati prima al contenuto tecnico e tecnologico della nostra iniziativa, pur garantendo un vantaggio economico previsto da un’azione imprenditoriale di successo.