IL NOSTRO TEAM DI RICERCA

Gruppo di lavoro caratterizzato da un mix di conoscenza, esperienza e voglia di innovare. Grazie a primi contatti avuti sia lato fornitori che lato clienti, stiamo ricevendo riscontri positivi verso il progetto su cui il team di i-TES ha voluto scommettere, convinti che una corretta gestione dell’energia ed il miglioramento dell’efficienza energetica passa anche dall’accumulo dell’energia termica che, grazie all’utilizzo dei PCM, si pone come soluzione tecnologica innovativa nella riduzione degli impatti ambientali.

Lavoriamo con giovani laureati molto motivati, potendo dare loro l’opportunità di incrementare la loro esperienza. Grazie alla rete di contatti costruita durante l’esperienza passata del suo fondatore, i-TES è in grado di rispondere a tutto ciò che è fuori dalla propria diretta competenza.

I SOCI

Dott. Michele Santovito

Dott. Michele Santovito

Amministratore unico

Chimico, certificato EGE e CMVP con pluriennale esperienza di consulenza in ambito efficienza e gestione energetica e direzione tecnica impianti. È presidente di Assoege, membro del consiglio direttivo dell’Ordine dei Chimici del Piemonte e VdA.

Dott.ssa Noemi Muscarà

Dott.ssa Noemi Muscarà

Responsabile R&S

Laureata in Chimica dell’ambiente, con esperienza pregressa nello studio di trasformazione ambientale di contaminanti emergenti.
Lavora al progetto i-TES da gennaio 2016.

Ing. Roberto Semino

Ing. Roberto Semino

Business Development (supporto)

Laureato in ingegneria gestionale al Politecnico di Torino ed Executive Master in Business Administration alla Bocconi di Milano. Pluriennale esperienza in vari ambiti del controllo di gestione in aziende operanti in contesti multinazionali complessi.

IL LABORATORIO

Il laboratorio presso cui i-TES opera è all’interno del complesso della Facoltà di Chimica dell’Università di Torino di via Quarello, dove ha sede il centro di ricerca avanzato del NIS. All’interno di questa struttura vengono svolte le attività quotidiane di caratterizzazione dei materiali e di test sperimentali per validare in maniera diretta le applicazioni in fase di sviluppo. I test sono realizzati sui PCM tal quali e utilizzando un impianto pilota composto da un serbatoio in acciaio da 100 lt che permette di contenere PCM in opportune fiale ed un serpentino in rame per lo scambio termico sia in fase di accumulo che di scarico.

I dati di temperatura sono registrati ed elaborati per mezzo di sistemi di registrazione in continuo, a cui si aggiunge una termocamera ad infrarossi ed un registratore dei consumi di energia elettrica per completare lo studio dei bilanci energetici.

E’ inoltre possibile utilizzare la strumentazione di analisi avanzata dei materiali di proprietà dell’Università quali DSC, TGA, FTIR ed i microscopi elettronici.